SISTEMAZIONE MARCIAPIEDI VIALE SIMONCINI - Comune di Montecatini Terme

archivio notizie - Comune di Montecatini Terme

SISTEMAZIONE MARCIAPIEDI VIALE SIMONCINI

 

E’ prossimo al via un intervento di sistemazione dei marciapiedi che riguarda Viale Simoncini, una delle strade principali cittadine, a doppio senso di marcia e priva di parcheggi lungo strada, che collega l’asse nord della viabilità con la circonvallazione sud e i principali impianti sportivi cittadini.

 

A memoria dei più giovani, ricordiamo chi fosse il cavalier Egisto Simoncini, a cui questo tracciato stradale urbano è dedicato: primo sindaco dei “Bagni di Montecatini” eletto il 31 gennaio 1906 dopo che in una seduta precedente Guido Forini Lippi (il cognome rimanda con la memoria alla villa che ospita la Biblioteca Comunale) ebbe a rifiutare l’incarico; professionalmente, da quanto reperibile, era imbottigliatore e quindi commerciante di acqua termale insieme al fratello Modesto e alla sorella Giulia.

 

Il marciapiede in questione negli ultimi 20 anni non è stato oggetto di particolare attenzione da parte dell’Ente e si presenta in stato manutentivo precario, con pavimentazione in bitume dissestata o compromessa in vari punti, in alcuni casi del tutto mancante con in evidenza il massetto sottostante, anch’esso non sempre in ottime condizioni. Lo stato del marciapiede non ha certo beneficiato delle soste selvagge che negli anni si sono manifestate a più riprese e dello sviluppo dell’apparato radicale dei tanti platani esistenti costretti fra marciapiedi, strada, muri di proprietà private.

 

Lo stato del marciapiede comporta insicurezza per i pedoni, specialmente per i non giovanissimi, messi a disagio anche dal letto di foglie di platano che maschera la visibilità dei problemi oggettivamente esistenti. Per dare maggiore sicurezza a coloro che si trovano a camminare lungo questo marciapiede, a cominciare dai residenti di zona, l’Amministrazione ha programmato un investimento.

 

Pure la presenza in formelle di platani presenta alcune perplessità. Le formelle sono prive di cordolo di delimitazione, la malattia dei platani presente in città e le condizioni in cui sono stati fatti vegetare ha comportato necessità di abbattimenti selettivi negli anni che hanno lasciato presenti alcune ceppaie da rimuovere.

 

Andando nel pratico, l’intervento prevede la rimozione della pavimentazione bitumata dei marciapiedi e delle parti di massetto esistente che risultano dissestate, specialmente in corrispondenza dei passi carrabili, con il successivo rifacimento del massetto stesso e la stesa del tappeto bituminoso di idonea pezzatura.

 

Per una migliore lettura della trama arborea e creare più agiate condizioni di areazione e assorbimento di acqua da parte degli alberi presenti, le formelle contenenti i platani da 100x100 diventeranno di misura 140x150, accorpando in alcuni casi due o più asole assieme a formare trincee strette e lunghe parallele al tracciato stradale, cosa che dovrebbe permettere una più ampia captazione dell’acqua piovana riducendone in piccola quota parte quella che ruscella lungo strada. Le asole più ampie, così come predisposte, potranno in futuro ospitare specie arbustive, fioriture, piante aromatiche, per dare una impronta maggiormente prossima a quella da città giardino a Montecatini Terme, termine molto abusato negli anni ma poco praticato negli atti amministrativi e nelle decisioni di governo cittadino.

 

Saranno inoltre ripristinati o realizzati, ove assenti, appositi sbassamenti e relative rampe di raccordo in corrispondenza degli incroci, degli attraversamenti pedonali e tenuto conto dei passi carrabili ad oggi attivi. Quindi un occhio ai residenti, un’attenzione puntuale alla rimozione delle barriere architettoniche.

 

Infine, riguardo al deflusso delle acque piovane, le caditoie a bocca di lupo esistenti saranno mantenute tali ed eventualmente integrate con l’inserimento di griglie in ghisa al fine di migliorare e facilitare il deflusso delle acque piovane.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (99 valutazioni)